zuppa di castagne

Zuppa di castagne: ricetta Vegan e Senza Glutine

Una dolce zuppa per le fredde giornate!

 

Zuppa di castagne vegan e senza glutine

Sono un’amante delle zuppe, ma anche delle castagne!

Per la prima volta ho deciso di preparare una zuppa con le castagne secche!

Ho cercato qua e là qualche ricetta ma purtroppo erano tutte piene di latticini o accompagnate con ceci e patate!

La verità?

Se facciamo l’abbinamento castagne, ceci e patate chi ci sta più vicino?

Altro che aria nella pancia!!!! Diventiamo mongolfiere pronte a prendere il voloooooo!!!!!!

Quindi ho escogitato una ricetta che prevedesse come ingrediente regina le castagne e tutto il resto fosse una sorta di cornice reale!

Sono pienamente soddisfatta del risultato, perché lo trovo dolce e salato allo stesso tempo!

Mi sembra di tornare indietro nel tempo, quando la mia nonna stava davanti al pentolone per ore e ore a girare le zuppe!

Questa ricetta è stata fatta con tanto amore, tante memorie e tanta tanta pazienza (che devo ammettere non sono solita ad avere ?)

 

INGREDIENTI:

  • Castagne secche pulite (ca 1 ciotola, ammollate per almeno 24h)
  • Mezza cipolla di tropea/ scalogno
  • 2 carote
  • 1 cucchiaio di olio di cocco
  • 2 spicchi di aglio nero (aglio fermentato in spicchi bio che ci permette di non diventare puzzole e soprattutto super digeribile!)
  • Sale q.b.
  • Curcuma ca 1 cucchiaino
  • Noce moscata q.b.

 

 

PROCEDIMENTO:

Ammollare le castagne per almeno 24h, cambiando l’acqua il più possibile.

Tagliare a quadretti o a pezzetti cipolla e carote.

Prendere una pentola e aggiungere le verdure tagliate, 1 cucchiaio di olio di cocco bio, 2 spicchi di aglio nero e sale.

Fare questo soffritto e nel frattempo godetevi l’aroma di cocco che riempie la cucina e vi teletrasporta sulle spiagge caraibiche!

Aggiungere le castagne con la loro acqua e aggiungere un altro bicchiere d’acqua, spezie e lasciare cuocere a fiamma bassa per almeno 1 ora.

Lasciare riposare con coperchio per qualche ora.

Frullare grossolanamente una parte della zuppa per renderla più spessa, ma non tritiamo tutte le castagne che sono deliziose da trovare nel piatto intere!!!!

Prima di servire cuociamo per altri 30 minuti a fiamma bassa, in modo che la zuppa inizi a profumare e riempire l’atmosfera!

Servire in una ciotola e gustare con amore!

Sono certa che questa zuppa di castagne ti piacerà!

Delicata, coccolosa e genuina!

CURIOSITÀ:

Lo sapevi che le castagne erano considerate il pane dei poveri?

Questi frutti protetti dai loro pungenti ricci erano una fonte essenziale di nutrimento e grazie al loro apporto calorico e zuccherino erano l’ideale per dare l’energia necessaria per lavorare nei campi!

 

 



Chi è Chiara Buffoli? Leggimi
p.s. Se ancora non l’hai fatto, ti invito a seguirmi sui miei canali social!
Condivido pillole di benessere olistico ogni giorno ?
INSTAGRAM: chiarabuffoli_benessere
Youtube: Benessere con Chiara
Facebook: Benessere con Chiara