come combattere l'ansia
Come combattere l’ansia

Come alleviare l’ansia

Come possiamo combattere l’ansia? Questa, insieme allo stress, è il disturbo più diffuso nella società del XXI secolo.

La nostra mente crea pensieri e questi danno luogo a emozioni. Siamo noi che creiamo e permettiamo la vita ad ansia e stress. Pertanto è proprio da noi stessi, dalla nostra mente, che parte il lavoro.

Cos’è l’ansia?

L’ansia è uno stato di agitazione dovuto alla risposta fisiologica del nostro corpo difronte a determinate situazioni/ eventi. Siamo abituati ad associare l’ansia a qualcosa di negativo, ma la verità è che ci sono momenti della nostra vita in cui l’ansia può salvarci.

come combattere l'ansia

Ansia Fisiologica

L’aumento di sudorazione, l’accelerazione dei battiti, agitazione e tremore possono essere dei campanelli d’allarme davanti a determinate situazioni di pericolo.

Ansia Patologica

Risposta inappropriata del nostro corpo rispetto a eventi o situazioni non pericolose, che danno vita a disarmonie come attacchi di panico, mancanza di lucidità, respiro corto…

Come combattere l’ansia patologica con i rimedi naturali?

I rimedi naturali per migliorare l’ansia sono dei supporti che ci aiutano a vivere le emozioni e le esperienze con più serenità.

  1. Meditazione e respirazione per migliorare l’apporto di ossigeno e imparare a portare il focus verso l’interno e non verso l’esterno (situazioni)
  2. Rescue Remedy: la miscela di fiori di Bach che possiamo definire “pronto soccorso”. Questo rimedio floreale è di grande aiuto nelle situazioni di attacchi di panico, dolori improvvisi e ansia di tipo emotivo e mentale
  3. Gemmoderivato Ans (miscela di Tiglio, Biancospino, Fico, Salice Bianco e Olivello Spinoso): miscela di macerati glicerinati che donano un sostegno nel rilassamento del sistema nervoso e circolatorio. Molto utile in caso di agitazione e nervosismo.
  4. Spirito del Tiglio: è un meraviglioso rimedio che lavora sulle energie sottili. Aiuta a riequilibrare gli opposti e permette la riconciliazione delle nostre parti, aiutandoci a trovare la pace interiore.
  5. Gemmoderivato Tilia Tomentosa (Tiglio): come tramandano le popolazioni nordiche, il Tiglio è un validissimo supporto per il rilassamento, specie per la preparazione al sonno.come combattere l'ansia
  6. Tisane: personalmente consiglio di non unire troppe “droghe”, al fine di permettere alle dolci erbe di entrare in connessione con noi!
    • Biancospino: calma agitazione e cuore
    • Melissa: aiuta il tono dell’umore, sostenendo il sistema nervoso. Ottimo supporto anche per l’insonnia
    • Fiori d’arancio, passiflora e fiori di tiglio: ideale per chi non riesce a staccare la testa dai troppi pensieri e si lascia prendere dal panico.
  7. Magnesio: è un metallo indispensabile per il nostro benessere e una carenza può causare una tendenza alla depressione, sbalzi d’umore e difficoltà ad addormentarsi.
  8. B12: vitamine fondamentale che non produciamo, ma ricaviamo dall’esterno. Essenziale per l’umore, la stanchezza e il benessere fisico. Nessun mammifero la produce e quindi per chi segue un’alimentazione vegana o vegetariana è un MUST da integrare, mentre chi è onnivoro deve comunque prestarci attenzione. Solo gli animali allevati felicemente all’aperto e che mangiano erbetta ce la possono donare!
  9. Spirulina Severino Becagli: favorisce l’integrazione di tutte le sostanze fondamentali al nostro organismo (soprattutto in una dieta vegana nella quale è più facile essere in deficit degli aminoacidi essenziali). Aiuta il tono dell’umore grazie al nutrimento completo che diamo alle nostre cellule con l’integrazione!

Come posso aiutarti in caso di disturbi d’ansia?

  1. Attraverso il percorso 21 Giorni ti supporto quotidianamente in questo viaggio di crescita personale evolutiva. Praticando 20/30 minuti al giorno inizierai a trasformare le tue paure, la tua ansia e ciò che ti opprime la mente.
  2. Holistic Coaching: attraverso questa consulenza personalizzata ti supporto e aiuto a trovare la tua strada, garantendoti presenza e materiale quotidiano per trasformare quest’emozione stagnante.
quali sono i benefici della spirulina
Quali sono i benefici della Spirulina?

Alga Spirulina: proprietà e benefici

La Spirulina è un’alga dal colore blu-verde con una forma a spirale, oggi andiamo ad analizzarne i benefici. Un “superfood” a tutti gli effetti, che vanta effetti straordinari grazie a tutti i 18 aminoacidi, un’alta concentrazione di vitamina A, di ferro, B2 e betacarotene, ma anche vitamina B, D, K e E. Sali minerali e microelementi la rendono una regina del benessere, pertanto è bene ricordare i suoi alleati: sodio, selenio, potassio, zinco, ferro, calcio, manganese, magnesio, fosforo e rame.

Effetti benefici dell’alga Spirulina

La Spirulina è stata assunta per secoli nel Centro Africa, ma oggigiorno inizia a tornare di moda grazie ai suoi effetti benefici. Numerosi studi ne stanno sottolineando le proprietà e ciò che emerge per la maggiore sono i seguenti effetti positivi su:

  • ipercolesterolemia
  • iperglicemia
  • malattie cardiovascolari
  • malattie infiammatorie
  • cancro
  • infezioni virali
1) Alga Spirulina e sistema cardiovascolare

La Spirulina vanta proprietà benefiche verso il sistema cardiovascolare grazie alle sua capacità ipolipidica, antiossidante e antiinfiammatoria.

  • Azione ipolipidica: grazie a studi effettuati sugli animali, la spirulina risulta avere ottimi effetti contro colesterolo e grassi cattivi. Recentemente è stato condotto uno studio anche su adulti con problematiche connesse al colesterolo e dopo 6 settimane di assunzione della micro alga (dosaggio 4,5g) c’è stata una riduzione del 10% di colesterolo e del 28% di trigliceridi.
  • Azione antiinfiammatoria: in uno studio condotto su donne (dosaggio 7,5g) per un periodo di 8 settimane di assunzione di spirulina, è emerso che i valori di interleuchina 6 si sono ridotti. Questo a rimarcare l’azione antiinfiammatoria.
  • Azione antiossidante: grazie alla presenza di ficocianina e betacarotene, la spirulina vanta proprietà antiossidanti.

STUDIO: Hypolipidemic, Antioxidant, and Antiinflammatory Activities of Microalgae Spirulina

quali sono i benefici della spirulina

 

2) Alga Spirulina e prestazioni fisiche

L’assunzione di quest’alga permette un miglioramento delle prestazioni fisiche. Grazie all’elevato contenuto di vitamine e minerali si trasforma in una sorta di co-fattore enzimatico che sostiene la produzione energetica durante un’attività muscolare intensa.

3) La spirulina aiuta a depurarci dai metalli pesanti

L’inquinamento e la vita del XXI secolo ci porta a contatto con numerosi sgradevoli personaggi, tra cui gli ospiti indesiderati CADMIO (Cd) e PIOMBO (Pb).  Alghe come la spirulina e la clorella possono diminuire la tossicità di Cd o Pb nel fegato, nei reni e nel cervello degli animali.

*NB. Ricordiamoci che le alghe sono spugne, quindi la provenienza è essenziale! Personalmente consiglio l’alga spirulina Severino Becagli per qualità e eco-sostenibilità.

4) Spirulina e Stress Ossidativo

Grazie all’assunzione di alga spirulina si possono ottenere benefici da un punto di vista della salute generale e soprattutto per quanto riguarda lo stress ossidativo. Grazie allo studio “Effect of Spirulina Intervention on Oxidative Stress, Antioxidant Status, and Lipid Profile in Chronic Obstructive Pulmonary Disease Patients” possiamo vedere come in soli 2 mesi di integrazione di Spirulina la salute migliori.

5) Spirulina e Glicemia – Diabete

La spirulina aiuta a migliorare il profilo lipidico del sangue, potenziando il sistema immunitario e riducendo lo stress ossidativo. Visto che la dislipidemia (troppi grassi nel corpo) e lo stress ossidativo sono due fattori scatenanti il diabete di tipo 2, quest’alga è considerata un alimento funzionale per il benessere di pazienti affetti da questo tipo di patologia.

STUDIO: “A randomized study to establish the effects of spirulina in type 2 diabetes mellitus patients”

6) Spirulina e Allergie – rinite allergica

Il primo studio in merito alla connessione tra rinite allergiche e spirulina è stato fatto nel 1995 in Cina. Successivamente sono stati avviati studi anche sugli esseri umani, arrivando alla conclusione che l’assunzione di spirulina regola la produzione di citochine, indispensabili nelle risposte fisiologiche mediate da IgE.

In uno studio con assunzione di 2000mg/gg c’è stata la riduzione del 32% di IL-4, interleuchina che regola la risposta immunitaria, ma, se presente in eccesso, evidenzia uno stato infiammatorio.

STUDIO: The effects of spirulina on allergic rhinitis – Cemal Cingi Æ Meltem Conk-Dalay Æ
Hamdi Cakli Æ Cengiz Bal

spirulina severino becagli

Quale Spirulina scegliere?

La spirulina è un’alga, pertanto è come una spugna. Se noi scegliamo una spirulina di scarsa qualità, coltivata in luoghi contaminati, assumeremo tutte le schifezze che questa utilizza per vivere.

Questo effetto spugna viene spesso ignorato, ma è di fondamentale importanza!

Consiglio vivamente una spirulina biologica e di provenienza certa!

Se posso permettermi, ti consiglio la Spirulina Severino Becagli. Prodotto 100% italiano e biologico, coltivato in vasche controllate e non a contatto con agenti inquinanti.

8 proprietà riassuntive della spirulina

  1. ideale per sportivi
  2. supporto per le difese immunitarie
  3. ottimo per stress e concentrazione
  4. antiossidante
  5. antiinfiammatoria
  6. integratore di micronutrienti e proteine
  7. aumenta l’energia
  8. riduce il rischio cardiovascolare

Vuoi migliorare la tua salute?

Posso aiutarti in questi due modi:

  1. Percorso 21 Giorni
  2. Holistic Coaching
come curare le allergie senza farmaci
Come curare le allergie in modo naturale?

Come curare le allergie senza farmaci?

Oggi parliamo di come curare le allergie grazie ai rimedi naturali. Nella società odierna siamo abituati ad assumere pillole per qualsiasi cosa senza andare a lavorare sulla causa scatenante della disarmonia. In questo articolo proviamo invece ad analizzare le allergie da una prospettiva olistica, aumentando la consapevolezza e le cause del sintomo.

Antistaminici Naturali

Curare le allergie con antistaminici naturali è possibile!

Eccoti i 4 compagni di viaggio fondamentali:

  1. Ribes Nigrum, sia gemmoderivato che tintura madre. Promuove la produzione di cortisolo, il cortisone naturale, essenziale per limitare processi infiammatori e allergie
  2. Omega 3. Questi grassi favoriscono la prevenzione delle allergie, aiutando soprattutto le problematiche a livello di pelle.
  3. Rosa Canina o Pompelmo per la Vitamina C e le proprietà antiinfiammatorie.
  4. Alga Spirulina Severino Becagli: aiuta l’organismo durante i processi infiammatori e protegge anche il fegato. Grazie all’unione di tutti i suoi micronutrienti è un integratore essenziale per chi vuole affrontare al meglio le giornate e le allergie!:)

come curare le allergie in modo naturale

Reazioni Crociate

Per curare le allergie bisogna prestare attenzione anche a ciò che ingeriamo!

Spesso e volentieri diamo per scontata l’alimentazione, quando nei soggetti con problematiche allergiche è un tasto fondamentale!

Cosa fare in caso di allergie?

  1. Attenersi alla tabella delle reazioni crociate
  2. Eliminare completamente glutine e latticini durante i periodi incriminati. Questi alimenti tendono ad infiammare il nostro intestino e questo crea una riduzione delle nostre difese.
  3. Eliminare smalti, tinte o cosmesi contenenti nichel o ingredienti non naturali. (Verificarne sempre gli INCI)
  4. Praticare attività sportiva
  5. Affidarsi a operatori olistici o agopuntori da febbraio a maggio per ridurre i fattori stressor
  6. Iniziare la terapia naturale preventiva almeno da febbraio.
  7. Osservare con attenzione la salute del nostro Fegato. Meglio mangiare molte verdure a foglia verde e fare nel periodo gennaio-marzo una detox specifica per diminuire le tossine.
  8. Lavorare sulle emozioni relativa alla tristezza, lutto, perdita o lasciare andare.
  9. Tenere sempre il cortisone nella borsetta, ma prenderlo solo in caso di bisogno e senza abusarne. I farmaci non sono caramelle!

come curare le allergie senza farmaci

La mia esperienza con le allergie

Ho curato le allergie dimenticandomi del cortisone! Ho iniziato alle scuole medie a soffrire pesantemente di allergie. Ho girato studi medici da Brescia a Milano senza ottenere grandi risultati, se non una dipendenza da antistaminici e cortisone. Per un periodo mi avevano detto che dovevo girare con l’adrenalina per evitare shock anafilattici.

Premetto che non sono un medico e questi sono consigli basati sulla mia esperienza e i miei studi, ma ovviamente non sostituiscono in alcun modo una terapia allopatica.

Oggi ho 27 anni e non assumo antistaminici da almeno 4 anni. Il cortisone è un lontano ricordo, anche se per sicurezza ne ho sempre una pastiglia nella borsa.

come curare le allergie

Mi curo con rimedi naturali, iniziando la prevenzione da febbraio e continuando fino a giugno. L’alimentazione e l’attenzione alle reazioni crociate sono una parte fondamentale della mia vita, così come l’attività fisica e la meditazione.

Le allergie sono il risultato di stress, emozioni, traumi e infiammazioni intestinali, pertanto dobbiamo pensare al nostro benessere a 360°.

Come posso aiutarti per migliorare rinite allergica, occhi gonfi e sternuti infiniti?

Ti invito a fare con me una consulenza Holistic Coaching, al fine di iniziare un percorso personalizzato volto al riequilibrio psico-emotivo.

come dormire bene
Come dormire bene?

Come dormire bene: consigli e rimedi

Dormire bene è essenziale per il nostro benessere psicofisico, pertanto è fondamentale capire come migliorare il nostro riposo. Bastano poche e semplici abitudini, unite a nuove routine, per migliorare la qualità del nostro sonno.

Nel 2020 c’è stato un incremento di più del 20% dell’acquisto di sonniferi e questo è lo specchio del benessere della società odierna.

come dormire bene

7 consigli per dormire bene

  1. Esporsi alla luce del sole per favorire la secrezione di melatonina (ormone che aiuta a prepararsi al sonno).
  2. Diminuire l’utilizzo di cellulari, computer o qualsiasi tipo di schermo in quanto la luce blu inganna il cervello, facendogli credere che sia giorno e non notte.
  3. Eliminare sostanze energizzanti durante il pomeriggio e la sera, come la caffeina o la teina.
  4. Cercare di instaurare abitudini nei cicli sonno-veglia, questo si ottiene svegliandosi e andando a dormire nelle stesse fasce orarie tutti i giorni
  5. Concedersi pediluvi o docce calde la sera per favorire il sonno
  6. Meditare almeno 20 minuti al giorno per eliminare lo stress
  7. Seguire uno stile di vita sano, sia da un punto di vista alimentare che fisico

come dormire bene

Rimedi Naturali per dormire bene

  • Tisane rilassanti come: melissa, passiflora, valeriana rossa, escolzia, salvia sclarea e tiglio
  • Estratto Idroalcolico di escolzia e tiglio è ideale per chi tende ad assorbire molto lo stress e le responsabilità, faticando poi a conciliarsi con il dolce sonno
  • Estratto idroalcolico di passiflora è indicato per soggetti che soffrono di insonnia, ma che hanno anche disturbi con l’ansia
  • Estratto idroalcolico di melissa è indicato per stati ansiolitici che impediscono il dolce dormire
  • Spirito del Tiglio: concilia il sonno e l’accettazione delle nostre parti. E’ un rimedio che lavora sull’energia sottile, andando a riequilibrare la parte emotiva e spirituale che poi di conseguenza agisce sulla parte fisica
  • Spirito del Faggio: quando il sonno è disturbato da pensieri continui è bene lasciare che avvenga la rigenerazione. Abbandonarsi alla sensazione di libertà nonostante tutto. Un rimedio delicato, che agisce sulla parte psico-emotiva e spirituale
  • Magnesio: favorisce il sonno e combatte l’insonnia. Spesso si ha una carenza di magnesio, che si manifesta attraverso una voglia costante di cioccolata
  • Spirulina: favorisce l’integrazione di tutti i micronutrienti e aiuta in caso di stanchezza mentale. Da assumere preferibilmente al mattino durante la colazione. (Se presa la sera può innescare l’effetto contrario)

sonno e lockdown

Cos’è successo al nostro sonno dopo il lockdown?

In uno studio pubblicato su Frontiers in Psychology, si sono presi in considerazione 6519 adulti durante il periodo del lockdown. Lo scopo dello studio è stato quello di valutare i cambiamenti e le ripercussioni psico-fisiche di questo periodo sulla salute generale dei soggetti presi in esame.

Il 55,32% ha dimostrato una ridotta qualità del sonno e una consistente modifica delle abitudini dei ritmi sonno-veglia. Questi risultati procedono a pari passo con l’incremento dello stress, dell’ansia e della depressione.

L’interruzione dei normali ritmi sonno-veglia e il sonno disturbato hanno influenzato drasticamente la salute generale delle persone, soprattutto per quanto riguarda il benessere mentale.

La cattiva qualità del sonno e i disturbi psichiatrici

Quando dormiamo bene entriamo in uno stato di rilassamento profondo, chiamato sonno REM.

Il sonno REM è una sorta di terapia notturna, in quanto ci permette di attivare determinate aree cerebrali, favorendo la percezione e il consolidamento di fattori emotivi.

Cosa significa?

Che se ho un sonno disturbato e fatico ad entrare nel sonno REM, ho la tendenza ad aumentare la valutazione negativa degli stimoli della giornata, così come trasformo eventi neutri in negativi.

Molti disturbi psichiatrici sono la conseguenza di una cattiva qualità del sonno, così come per pazienti che soffrono di depressione o PTSD (disturbo post traumatico da stress).

Grazie ad alcuni studi epidemiologici sappiamo che l’insonnia e i disturbi del sonno affliggono fino all’80% degli individui con disturbo depressivo.

Come posso aiutarti per dormire meglio?

  1. Attraverso il programma 21 Giorni
  2. Grazie alle consulenze personalizzate Holistic Coaching
Cosa significa veramente avere una visione olistica?

Scopriamo insieme qualcosa di più sulla cosiddetta visione olistica

Olistico, o olismo, derivano dal greco “olos” che significa “tutto, intero, totale”. La visione olistica racchiude una prospettiva a 360°, nella quale l’uomo e il mondo vengono visti nell’insieme e non separati. Questo permette di aprire gli orizzonti e analizzare gli eventi e noi stessi con altri occhi, dandoci la possibilità di mettere in pratica l’armonia mente-corpo-spirito.

Che cos’è la medicina secondo la visione olistica?

Al giorno d’oggi si sente spesso dire “sono un’operatrice olistica”, “sto facendo un percorso olistico”, “sto seguendo un operatore olistico”… ma di che cosa si tratta?

La medicina olistica è l’osservazione dell’essere umano da un punto di vista fisico, psichico e spirituale. Siamo abituati ad associare operatori olistici alla medicina alternativa o complementare.

Che cosa fa un operatore olistico?

Semplicemente si prende cura della persona, cercando in primis di ascoltarne i bisogni. Siamo in una società che viaggia sempre con l’acceleratore premuto e spesso ci troviamo di fronte a circostanze in cui l’ascolto non viene considerato. Un bravo operatore olistico si preoccupa di ASCOLTARE e poi di consigliare rimedi naturali, percorsi di crescita personale-evolutiva, abitudini nuove e salutari e magari anche qualche trattamento (agopuntura, shiatsu, coppettazione, riflessologia plantare, massaggio…).

olismo olistico

A che cosa serve fare un percorso olistico?

Ci permette di coltivare il nostro benessere, andando a lavorare su noi stessi partendo da dentro. Le emozioni, i pensieri e i nostri stati d’animo saranno presi molto sul serio e nel momento in cui inizieremo il lavoro partendo dall’interno, i risultati si rifletteranno anche all’esterno, sul nostro aspetto fisico.

Personalmente posso riportarti ciò che ho vissuto come operatrice shiatsu, operante sia in studio che in ospedale con pazienti oncologici. Grazie a sedute di shiatsu e riflessologia, ho potuto aiutare persone affette da disturbi del sonno, così come persone depresse o con problemi di attacchi d’ansia.

olismo olistico

Grazie al percorso online 21 Giorni sto seguendo numerose ragazze e donne, aiutandole ad affrontare le emozioni con un altro spirito e questo permette di vedere grandi cambiamenti, sia nelle relazioni che nella visione di se stesse.

Il mio invito più grande è quello di investire su noi stessi e il nostro benessere, è il miglior regalo che possiamo farci!

percorso holistic coaching equilibrio mente corpo spirito
Armonia tra mente, corpo e spirito

Raggiungere e mantenere l’armonia tra mente, corpo e spirito: un’impresa complicata

Il rapporto tra mente, corpo e spirito sembra tornato di moda e sinceramente era ora! Dopo la prima ondata di lock-down le persone sembrano avere avuto un risveglio! Se tornassimo indietro ai tempi di bis nonni e antecedenti, sapremmo per certo quanto i nostri pensieri influenzino tutto il nostro corpo, evidenziando il legame di quest’ultimo con mente e spirito. Mai sentito la nonna dirci: “la rabbia nuoce al fegato?”.

Qual è il legame tra mente, corpo e spirito?

Le popolazioni antiche erano un pozzo di sapienza ed amavano osservare l’essere umano nel suo insieme. Dagli egizi, ai greci ai romani, fino alle cosiddette streghe. I medici di un tempo non consideravano le nostre varie parti come singole, mentre oggi abbiamo la tendenza a separare la testa, dal corpo e dallo spirito. La verità è che i nostri pensieri influenzano la nostra vita e le nostre emozioni creano armonia o disarmonia nel nostro corpo.

Cosa significa sviluppare l’armonia mente-corpo-spirito?

Essere in equilibrio equivale a vederci come un insieme di parti che navigano nella stessa direzione. Quando impariamo a gestire i nostri pensieri, le nostre emozioni e a coltivare buone e salutari abitudini, otteniamo quello che è un risultato. Il risultato di essere in armonia con le nostre parti fisiche, spirituali e mentali.

Lo sai che l’equilibrio mente-corpo e spirito può salvarti la vita?

Un giorno mi dissero che prima di imparare qualsiasi cosa, l’essere umano aveva il diritto di conoscere il PNEUMO – PSICO – SOMA, nonché ciò che deriva dalla conoscenza del sé. Prendere consapevolezza dei nostri pensieri equivale ad avere l’elisir di lunga vita, in quanto ci permette di mantenere un equilibrio interno. Nel momento in cui siamo in armonia non sviluppiamo tossine e non siamo in uno stato costante di stress, rimanendo così in salute.

Questo significa che lo stress nuoce all’omeostasi?

Assolutamente sì. Per stress intendo sia quello lavorativo, che quello causato da problematiche economiche o personali/ famigliari. Quando abbiamo pensieri logoranti, induciamo il nostro corpo ad essere in uno stato costante di all’erta, come se fossimo in presenza di un pericolo. La nostra macchina perfetta, percependo questo status SOS, inizia a produrre sostanza chimiche dedicate, che a lungo andare nuocciono alla nostra salute.

Come ridurre lo stress? Come gestire i pensieri?

Praticare meditazioni, auto-trattamenti olistici, yoga, Tai-chi, Qi Gong o qualsiasi disciplina rilassante è sicuramente una buona partenza. Inoltre l’assunzione di rimedi floriterapici è un ottimo modo per aiutare la nostra mente a placare i pensieri per tornare ad uno stato di quiete interiore. Coltivare le buone abitudini, passeggiare in mezzo alla natura e accrescere il nostro spirito, con la meditazione, sono dei trucchi davvero molto efficaci.

In merito a questo ti invito, se ancora non ne fai parte, ad unirti al gruppo dedicato Telegram “Benessere con Chiara”, qui troverai validi supporti olistici da portare sempre con te!