tristezza

Tristezza

Un’emozione che merita di essere vissuta.

La tristezza

Oggi parliamo di un qualcosa che al giorno d’oggi si sta diffondendo a macchia d’olio: la tristezza.
Un’emozione apparentemente negativa che tutti denigriamo.
La verità?
Essere tristi è un qualcosa che tutti noi viviamo o abbiamo vissuto o vivremo, non ci si può sfuggire, si può solo imparare a vivere la tristezza fino in fondo;
Assaporarla, sentirla entrare dentro di noi, lasciarci avvolgere dal suo velo e poi, una volta aver lasciato andare ciò che abbiamo dentro, cambiare emozione ☺️
È un po’ come un percorso: la tristezza è un passo per arrivare alla prossima stazione, è come il testimone di una staffetta: non si può andare avanti senza!

Pensi che la tristezza colpisca solo te?

Pensi davvero che per raggiungere un obiettivo non si passi dalle difficoltà e anche dall’essere tristi?
Pensi davvero che la tristezza non prenda il sopravvento su chiunque?
Ci sono modi e modi di vivere la tristezza, ma la cosa migliore è sicuramente viverla!
Con questo non sto dicendo di entrare in una depressione senza ritorno, anzi!
Sto semplicemente cercando di farti capire che quest’emozione è un qualcosa che merita di essere vissuto perché accresce il nostro bagaglio!
Imparare a conoscerla, comprenderla, accettarla e andare oltre è un passaggio essenziale per la nostra vita e dobbiamo trovare il modo che questi passaggi esistano!
Non si può nasconderla per paura del giudizio, così come non si possono nascondere le lacrime per paura di essere derisi!
Manifestare le proprie emozioni è segno di coraggio e sensibilità, forza e grandezza d’animo!

 

Ti racconto una cosa!

Quando ero piccola sentivo sempre dire: “un uomo non può piangere o non è uomo!”.
Non ho mai accettato quella frase!
Lacrime e tristezza fanno un uomo un essere umano!
Tenere sempre una corazza per essere “Figo”, “forte”, “grande”, non fa di noi persone migliori!
Apprezzo molto di più chi ha il coraggio di mostrare ciò che è realmente, lascia andare l’armatura e libera il proprio stato d’animo!

E sai una cosa?

Quelle persone sono le meno predisposte alla depressione perché ogni peso, ogni pensiero, ogni macigno che avranno dentro sarà trasformato in passato!
Lasciare andare è qualcosa di essenziale per la nostra felicità e vivere significa anche provare fino in fondo ciò che sentiamo!
Nasconderci non serve!
Avere paura del giudizio, nemmeno!

Dobbiamo imparare ad avere coraggio e trasformare la tristezza in un’arma di crescita!
Piangi?
Bravo, continua a farlo, ma fallo finché non hai più lacrime e poi puoi andare avanti più forte di prima!
Piangere non significa essere codardo o “femminuccia”, anzi!
Le persone migliori che ho conosciuto, le ho viste piangere!
E non c’è niente di meglio al mondo che vedere una persona aprirsi e lasciare uscire ciò che ha dentro!
Ti riempie il cuore e ti fa capire la sensibilità di chi hai davanti!

Piango?

Sì, piango spesso! Faccio uscire ciò che ho dentro e non me ne vergogno!
Ogni lacrima versata so che è un passo avanti verso la parte migliore di me!
Ogni lacrima versata so che è un “mi alleggerisco!”.
Ogni lacrima versata è un passo verso un cambiamento!
Con questo non sto affatto dicendo di trasformarci in vittime!
Essere tristi e manifestare le proprie emozioni non ha alcun nesso con il lamentarsi in continuazione e trasformare qualsiasi cosa in un dramma!

Sono dell’idea che il non manifestare la tristezza possa semplicemente peggiorare lo stato d’animo e l’accumularsi di negatività possa dar vita solo a complicazioni sempre più difficili da superare, come la depressione!




Chi è Chiara Buffoli? Leggimi
p.s. Se ancora non l’hai fatto, ti invito a seguirmi sui miei canali social!
Condivido pillole di benessere olistico ogni giorno ?
INSTAGRAM: chiarabuffoli_benessere
Youtube: Benessere con Chiara
Facebook: Benessere con Chiara