calmare l'ansia

Come combattere l’ansia

Cosa può davvero aiutare a combattere l’ansia? Utilizzare tecniche di rilassamento profondo è sicuramente il primo passo, ma alla base della pace interiore c’è un ingrediente segreto: il respiro! Controllare e gestire  l’ansia con l’ausilio della respirazione è alla portata di tutti e può essere fatto ovunque e in qualunque momento.

Combattere l’ansia con il respiro

L’ansia è uno stato di agitazione, di forte apprensione dovuto qualvolta al timore, all’incertezza o ad una situazione di minaccia. Quest’emozione esiste come risposta dell’organismo davanti ad un pericolo e fa in modo che l’individuo di prepari alla fuga. Il problema nasce quando si vive in uno stato di agitazione costante anche in assenza di un reale pericolo.

Vediamo come gestire l’ansia, siamo abituati a generalizzare l’ansia in maniera negativa, mentre in generale quest’ultima può anche essere funzionale alla nostra performance. Esiste un’ansia fisiologica e una patologica, per capire meglio di cosa sto parlando, andiamo a vedere la classificazione dell’attivazione ansiosa:

  1. Fisiologica: il corpo sperimenta sensazioni di tensione psico-fisica in maniera funzionale alla realizzazione di un obiettivo e la risposta adrenalinica non ne impedisce il raggiungimento, anzi.
  2. Patologica: mente e corpo sono “paralizzati” (limitati) delle capacità di adattamento e prevalgono sentimenti negativi e sensazioni spiacevoli.

se vuoi apporofondire sul significato e  cos’è l’ansia leggi di più nell’articolo dedicato.

Come calmare l’ansia

Tornando quindi a noi, è possibile superare l’ansia patologica con la respirazione, andando ad aiutare mente e corpo a trovare pace e tranquillità per affrontare al meglio le situazione della quotidianità.

Come è possibile combattere questo stato ansioso? La risposta è semplice: imparando dai bambini!

I migliori insegnanti sono sempre i piccini che, quando ancora non sono influenzati dalle nostre pessime abitudini e miriadi di pensieri, rendono tutto semplice ed efficace. Osservando il loro pancino nell’inspirazione e nell’espirazione, noterai quanto questo si gonfi e sgonfi, accentuando molto questo movimento.

Se invece osservi un adulto in uno stato ansioso, ma anche stressato, noterai che ad ogni inspiro il torace si gonfia e fa salire le spalle e viceversa. La differenza sostanziale è che il respiro dei bambini sostiene il sistema nervoso parasimpatico, mentre quello degli adulti sollecita il sistema nervoso simpatico ed attiva l’istinto alla fuga – allerta.

Quindi la risposta alla domanda iniziale è: imparando a respirare con la pancia come fanno i bambini!

Come Sconfiggere l’ansia

Combattere l’ansia è possibile, gli strumenti sono a nostra disposizione. L’ansia genera una respirazione superficiale, quindi, andando a lavorare sulle tecniche di respiro, si può ottenere una gestione ottimale di quest’emozione respirando profondamente attraverso il diaframma!

Gestisci l’ansia imparando ad utilizzare il diaframma addominale, si potrà portare beneficio in primis al corpo e di riflesso alla mente.

Per capire il funzionamento corretto di questo grandissimo alleato del benessere, ti invito a leggere il mio articolo: “Esercizi di respirazione contro l’ansia”.

La parola chiave è il respiro, ma mi sembra doveroso sottolineare quanto anche uno stile di vita sano faccia notevolmente la differenza!

Eccoti un breve elenco per darti delle linee guida, ricordandoti che per curare l’ansia devi partire dall’interno! Un lavoro interiore è la base della felicità.

  • Respirazione diaframmatica
  • Dormire rispettando l’orologio biologico
  • Alimentazione sana con prodotti di stagione ed equilibrio dei micro e macronutrienti
  • Bere almeno 2L di acqua al giorno
  • Pratiche olistiche (ti consiglio di dedicare almeno 20 minuti al giorno al tuo benessere. E qui ti invito a conoscere 21 Giorni, il percorso che ho ideato per supportare le donne a stare meglio con se stesse e superare stati ansiosi, di stress, ma anche di non accettazione o preoccupazioni eccessive)
  • Trascorri del tempo all’aperto, in compagnia di madre natura
  • Atteggiamento positivo. Vedere il bicchiere mezzo pieno e non mezzo vuoto, può davvero cambiare la tua vita in meglio.

Come controllare l’ansia  respirando e sorridendo?

Non pensare che per curare l’ansia tu debba iniziare un lungo e tortuoso viaggio della morte, anzi!

Prova a cambiare prospettiva e a visualizzare quando staresti bene con te stessa senza l’amica ansia che ti segue ovunque. Quanto sarebbe bello poter iniziare la giornata con il sorriso e almeno un motivo per cui essere grata?

Sappi che questa non è utopia, è realtà e stare bene e vivere in armonia con te stessa, le persone che ti circondano e il mondo, è possibile. Oltre alla respirazione e alla tecnica base per il respiro, possono venire in tuo aiuto suoni, esercizi, movimenti, disegni, frasi, affermazioni, autotrattamenti guidati e non solo. Il mio contributo in tutto ciò è un percorso, in costante aggiornamento, che unisce medicina cinese, yoga, tecniche di respiro e tutto quanto detto sopra, al fine di diffondere positività e sorrisi!

Ti insegno a respirare, sorridendo, e a calmare l’ansia con un abbraccio 🙂