linguaggio del corpo

Il linguaggio del corpo dice la verità

E spesso dice ciò che non diciamo con le parole

Il linguaggio del corpo dice la verità

L’esse umano ha il dono della comunicazione, ma come ci esprimiamo?

La verità è che la parola non è l’unico strumento a nostra disposizione, anzi, possiamo dire che comunicare ha due vie preferenziali: linguaggio verbale, paraverbale e non.

Che cos’è il linguaggio verbale?

Il linguaggio verbale è tutto ciò che esprimiamo grazie alle parole e quindi alla nostra voce.

Che cos’è il linguaggio non verbale?

Il linguaggio non verbale è un insieme di gesti, espressioni, movimenti, postura e mimica che accompagnano il nostro silenzio o parole, che tradotto significa comunicazione non parlata.

Ciò che non diciamo viene manifestato con il linguaggio del nostro corpo che non ha una voce, ma comunica più di quanto crediamo!

Che cos’è il linguaggio paraverbale?

Le parole sono pronunciate in maniera diversa a seconda delle emozioni e delle circostanze, pertanto utilizziamo una tonalità distinta, pause, intonazione… Tutto ciò che riguarda il “come parlo” rientra nella sfera del linguaggio paraverbale.

Perché è così importante comprendere tutto questo?

Ogni giorno siamo circondati da persone e per lavoro, esigenza, amici o famigliari comunichiamo costantemente. Imparare a capire cosa ci dicono le persone, sia con il linguaggio verbale, paraverbale che non, è essenziale per creare relazioni sane e solide.

Esempi:

  • Se abbiamo un colloquio di lavoro e il reclutatore ci pone delle domande, noi rispondiamo e lui inizia ad abbassare il viso e alzare gli occhi cosa ci sta dicendo senza dire nulla? Le nostre risposte non sono soddisfacenti e capendo questo possiamo rettificare il tutto.
  • Siamo in un momento difficile della nostra vita e chiamiamo un amico per sfogarci, ma dopo un’ora di dialogo lui è in piedi ed i piedi sono rivolti verso l’uscita. Cosa ci sta dicendo? “Ehi, amico BASTA! Voglio andarmene!”
  • Confidiamo al fidanzato che abbiamo visto un nostro ex e siamo andati a bere un caffè. Chiediamo se si è arrabbiato e lui risponde no, con gli occhi leggermente abbassati e la bocca all’ingiù. Cosa ci sta dicendo? “Non sono arrabbiato, ma sono molto dispiaciuto”.

Il primo indicatore del linguaggio non verbale? Il Viso

Il volto è la prima parte del corpo che cattura l’attenzione e non è un caso che si dica “quando parli, guardami negli occhi”. Per la MTC (Medicina Tradizionale Cinese) gli occhi sono lo specchio dell’anima e quando diciamo qualcosa di incongruente con il nostro essere, gli occhi non possono mentire!

La sincerità del nostro sguardo non conosce il significato di bugia.

Allo stesso modo abbiamo la bocca che a seconda del nostro stato d’animo ha dei minimi movimenti che possono farci capire cosa stiamo pensando.

Ad esempio se incontriamo un ragazzo che ci piace molto e ci mordiamo il labbro inconsciamente può significare che proviamo un’attrazione fisica nei suoi confronti.

Anche le nostre mani e braccia parlano

In un momento di forte tensione, o meglio rabbia, abbiamo la tendenza a stringere i pugni come se volessimo rompere qualcosa.

Il classico gesto “Ok” con il pollice in su indica la nostra approvazione.

Sfregarsi ripetutamente le dita o muoverle velocemente è segno di ansia e stress.

Incrociare le braccia, meglio noto come “braccia conserte”, indica che non siamo d’accordo con l’interlocutore oppure è un segno di chiusura, ovvero “non mi lascio abbindolare”.

…..

Quanto influenza la nostra espressione?

 

Ad oggi il linguaggio del corpo è considerato il 60-65% della comunicazione generale, non è pazzesco?

Pensiamo di coinvolgere le persone con i nostri dialoghi, mentre ciò che fa la differenza sono mimica, postura e gesti.

Ci esprimiamo maggiormente con il linguaggio non parlato, eppure siamo sempre pronti a dire il nostro punto di vista, a parlare quando non ce ne è bisogno e ad ascoltare il meno possibile.

Vi voglio invitare a riflettere sul fatto che abbiamo due orecchie, due occhi ed una sola bocca.

 

Imparare a prestare attenzione ai diversi tipi di stimoli e non soltanto a quelli verbali è essenziale per creare rapporti armoniosi e sani.


Chi è Chiara Buffoli? Leggimi
p.s. Se ancora non l’hai fatto, ti invito a seguirmi sui miei canali social!
Condivido pillole di benessere olistico ogni giorno ?
INSTAGRAM: chiarabuffoli_benessere
Youtube: Benessere con Chiara
Facebook: Benessere con Chiara